Russia – Svizzera: avanti insieme per l’innovazione.

15 Jul 2011
 
Kolomna, inaugurazione stabilimento Holcin (investimento da 500 milioni di euro).

  Clima cordiale e discussioni fiume per rinforzare la collaborazione russo-elvetica. Mosca chiede aiuto alla Confederazione per ammodernare il Paese soprattutto nei cosiddetti settori dell’“innovazione” (IT, energia, biomedicina, spazio, nucleare) e non manca di sottolineare il buon livello di interscambio fin qui raggiunto. Nel 2010 si è registrato un incremento del 36,5% rispetto all’anno precedente. E nel primo quadrimestre del 2011 la Svizzera è il Paese leader per gli investimenti stranieri in Russia.
 Berna vorrebbe un accordo tra l’Efta (l’Associazione europea di libero scambio) e la Russia, prima che Mosca aderisca al Wto, l’Organizzazione per il commercio mondiale, ma questa non è una pre-condizione, hanno affermato alti esponenti del Consiglio Federale.
 E’ dal 1994 che il Cremlino tratta l’adesione al Wto, ma ostacoli dell’ultimo momento impediscono il passo decisivo. Il presidente Medvedev ha posto come obiettivo la fine del 2011 come limite ultimo per risolvere qualsiasi difficoltà negoziale. La Georgia, Paese rappresentato dalla Svizzera in Russia dopo la guerra in Ossezia meridionale nell’estate 2008, non ne vuole sapere di dare luce verde alla candidatura di Mosca al Wto. I russi potrebbero spingere per un intervento di Berna su Tbilisi.
 “Il problema della corruzione in Russia – ha chiarito negli incontri di questi giorni il consigliere federale Schneider-Ammann – è un argomento centrale ed è la prima condizione per un accordo con l’Efta”. E diversamente non potrebbe essere visto che la Russia occupa il 154esimo posto su 178 nella classifica mondiale di Transparency International.
 Sul summit russo-svizzero troneggia la parola “Skolkovo”, il mega-progetto di una “Silicon Valley” alle porte di Mosca con investimenti miliardari da ogni parte del mondo. Viktor Vekselberg, imprenditore assai conosciuto anche nella Confederazione, coordina la sua realizzazione e pare avere un occhio di riguardo per le imprese elvetiche. Almeno questo traspare dai sorrisi sornioni svizzeri.

 

I due presidenti, Medvedev e Calmy-Rey.

Nb. Efta – Svizzera, Liechtenstein, Norvegia, Islanda.

Comment Form

Welcome

We are a group of long experienced European journalists and intellectuals interested in international politics and culture. We would like to exchange our opinion on new Europe and Russia.

Rossosch – Medio Don

Italiani in Russia, Ucraina, ex Urss


Our books


                  SCHOLL